Nella fede e nella liturgia cattolica, il “Credo” (professio fidei tridentita) costituisce un momento solenne in cui i membri della comunità dei credenti esternano la loro fede in Cristo.

Il Credo del Cavaliere Bianco di Seborga.

Il Credo che qui sotto viene riportato è una testimonianza di fede che mi fu data dal principe  Giorgio Carbone di Seborga il quale resse l’ordine dei Cavalieri Bianchi per oltre quaranta anni. Fra Giorgio mi disse che questo “Credo” è una vecchia preghiera che lui trovò scartabellando nei documenti dell’ordine in suo possesso.

Non ho problemi a dire che, dal primo momento che lo lessi, decisi di farlo mio. Il testo è così dolce e allo stesso tempo fermo che ritengo esso debba essere tramandato ai nostri confratelli così come mi fu dato. Oltre a contenere tutti i temi del Credo Cristiano di papa Pio IV, questo “Credo” racchiude  lo spirito dell’ordine vale a dire il senso di accettazione di sottomissione di ogni cavaliere alla parola di Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

“Io Credo in Dio Padre, nella Concezione di Dio, Gesù
e nello Spirito Santo che riporta l’uomo al Padre.

Credo in Dio Padre Onnipotente, Signore dell’Universo.
A Lui mi sottometto nell’umano percorso al quale sono stato destinato
e ne accetto, nel bene e nel male, il travaglio esistenziale,
sino alla morte del corpo che ci riporta alla vita eterna.

Credo in Dio Onnisciente che ci guida dall’alto
e al Suo servizio mi pongo per onorare, con fatti e parole,
la strada tracciata dai Padri e dai giusti Maestri.

Credo in Dio immensamente buono e alla Sua grande clemenza
affido le mie debolezze di uomo e le umane miserie
dalle quali non so distanziarmi.

Giuro, Signore, che mai le lusinghe del potere maligno
potranno sviare la fede che è in me
e umilmente mi pongo al servizio di chi soffre
ed alla difesa dei fratelli in Cristo.

Giuro, Signore, di seguire l’esempio dei Cavalieri
che mi hanno preceduto nella Povera Milizia
e che contro il Male alzerò la mia spada,
affrontando orgogliosamente la morte
se avverrà nel Tuo Nome.

Amen.

fra Diego