Oh Grande Spirito

Si tratta di una preghiera tradotta in Inglese dalla originale lingua Sioux ad opera del Capo Sioux Lakota Allodola Gialla (1887) e pubblicata in inglese in “Native American Prayers” dalla Episcopal Church.

Ci si potrebbe domandare: ma che ci fa una preghiera Sioux in un sito di un ordine cavalleresco cattolico? La preghiera è stata qui riportata perchè è innanzitutto una preghiera bella, di cuore, ispirata. Questa Preghiera è stata tradotta in Italiano dall’Inglese da un nostro Cavaliere che l’ha scoperata casualmente. La preghiera è rivolta chiaramente al Dio loro, al Dio degli Sioux, che tuttavia è  anche il nostro Dio.  A noi è piacciuta molto perchè si trova quello spirito essenziale, scarno, tipico di chi vive i grandi spazi, a cavallo, spesso in solitudine e pensa, e capisce, e si inchina. E’ la preghiera di un guerriero Sioux, che in fondo è anche lui un cavaliere della Luce.

Oh Grande Spirito,
la cui voce odo nel vento,
ed il cui respiro muove tutto il mondo,

ascoltami!

Io sono piccolo e fragile ed ho bisogno della tua forza e della tua saggezza.

Lascia che io cammini nella bellezza e fa si che i miei occhi trattengano sempre
il rosso porpora del tramonto.

Fa che le mie mani rispettino le cose che Tu hai creato ed affina
le mie orecchie cosicché possa udire ovunque la tua voce.

Rendimi saggio in modo da potere comprendere le cose
che tu hai detto alla mia gente.

Lascia che io impari la lezione che Tu hai nascosto
in ogni foglia, in ogni sasso.

Ho bisogno di essere forte non per battere mio fratello ma per sconfiggere
il mio più grande nemico, me stesso.

Fammi sempre pronto a venire a Te con le mani pulite e gli occhi limpidi.
Cosicché, quando la vita volge al termine come un tramonto che svanisce, il mio spirito possa tornare a Te senza vergogna.